è Professore Associato in Pedagogia generale nel Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne dell’Università di Torino. Si occupa prevalentemente di filosofia dell’educazione. Oltre a numerosi saggi ha pubblicato i seguenti volumi: La pedagogia dell’assurdo. Albert Camus come educatore, Roma, Anicia, 2000; La parola nuda. Scritture di confessione e pedagogia del disvelamento, Torino, Tirrenia Stampatori, 2003; Il relazionismo come paideia. L’orizzonte pedagogico del pensiero di Enzo Paci, Trento, Erickson, 2005; Le pagine e la vita. Studi di fenomenologia pedagogica, Torino, Tirrenia Stampatori, 2008; Forme del tempo / Modi dell’io. Educazione e scrittura diaristica, Como-Pavia, Ibis, 2009 (Stilo d’oro – XX Premio Internazionale di Pedagogia “Raffaele Laporta”); Briciole di pedagogia. Cinque note critiche per un’educazione come inquietudine, Roma, Anicia, 2012; Educazione e inquietudine. La manoeuvre formativa, Como-Pavia, Ibis, 2017. Lavora in «Paideutika» fin dalla sua fondazione e ne è attualmente Direttore.

 

is Associate Professor of Education at the Department of Foreign Languages and Literatures and Modern Cultures of the University of Turin. She mainly deals with philosophy of education. In addition to several essays she has published the following works: La pedagogia dell’assurdo. Albert Camus come educatore, Roma, Anicia, 2000 [Pedagogy of absurd. Albert Camus as Educator]; La parola nuda. Scritture di confessione e pedagogia del disvelamento, Torino, Tirrenia Stampatori, 2003 [The bare world. Writing of confession and pedagogy of disclosure]; Il relazionismo come paideia. L’orizzonte pedagogico del pensiero di Enzo Paci, Trento, Erickson, 2005 [The Relationism as paideia. The educational horizon of Enzo Paci’s Thought]; Le pagine e la vita. Studi di fenomenologia pedagogica, Torino, Tirrenia Stampatori, 2008 [Textes and Life. Studies in educational Phenomenology]; Forme del tempo / Modi dell’io. Educazione e scrittura diaristica, Como-Pavia, Ibis, 2009 (Stilo d’oro – XX International Award of Pedagogy “Raffaele Laporta”) [Shapes of Time / Ways of Self. Education and diaristic writing]; Briciole di pedagogia. Cinque note critiche per un’educazione come inquietudine, Roma, Anicia, 2012 [Scraps of Pedagogy. Five critical notes on Education as disquiet]; Educazione e inquietudine. La manoeuvre formativa, Como-Pavia, Ibis, 2017 [Education and disquiet. The shaping manoeuvre] (Premio S.I.PED. 2018). She has been working in «Paideutika» since its foundation and currently she is its Editor-in-Chief.