Pedagogia del sopravvissuto
Canetti, Amery, Bettelheim

16.00

La questione della possibilità di sopravvivere si è proposta, nel cuore del Novecento, in forme inedite per il tasso di violenza e di barbarie che hanno attraversato il secolo. A partire dalla fondamentale vicenda storica dell’Olocausto fino alle più diverse esperienze di catastrofe che caratterizzano la società di massa anche in tempo di pace, il concetto di sopravvivenza si è caricato di nuovi ed inquietanti significati.

Il presente volume, riferendosi a tre personalità esemplari della cultura novecentesca, non a caso provenienti, pur per vie diverse, dal comune sostrato mittleuropeo, tenta una lettura del problema per riflettere su questa parola, come vuole Canetti, nella sua accezione originaria: “Sopravvivere” significa, infatti, “vivere sopra l’altro”, “vivere a scapito dell’altro”, con le complesse conseguenze che da questa condizione derivano.

ISBN

Dimensioni

150 mm x 230 mm

Anno di Pubblicazione

Pagine

Autore

Calvetto Silvano

Genere

,

Lingua

Collana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pedagogia del sopravvissuto
Canetti, Amery, Bettelheim”