L’orso di Giada e il profumo del gelsomino

17.50

“C’era in quell’atto il cambiamento che una donna subiva e interpretava, che accettava totalmente avvertendo che armonia e serenità le avevano invaso ogni cellula. Il sentimento che era in lei le dava una straordinaria capacità di interpretare il senso dell’attesa. Con grande naturalezza, Giulia era finalmente pronta a varcare l’itinerante soglia del teatro dell’esistenza, nel quale si recita la verità dell’amore perché è una forza impossibile da trattenere dentro. Pensò che amare è una condizione della vita che non appartiene ad alcuno, può interrompersi un istante dopo che si è riusciti a scacciare la paura di lasciarsi andare completamente.”

Spesso ci capita di incontrare in luoghi diversi persone i cui visi ci sembrano conosciuti, persone che crediamo di aver già incontrato in qualche altro posto, lontanissimo. E se fosse proprio così? Il protagonista di questo romanzo vive proprio una situazione simile: un viso, una persona incontrata in città diverse, in momenti diversi. Chi sarà mai questa persona, che strani messaggi sono nascosti nei quadri che il protagonista trova e che sembrano ritrarlo?

Da qui si dipana una ricerca che ci deve portare a scoprire chi possa essere questa misteriosa donna. La ricerca del protagonista diventerà così una ricerca di sé, un tentativo di trovare il senso di una vita. Un romanzo avvincente e scritto con magistrale capacità espressiva. Una lettura che non si riesce a interrompere.

ISBN

Dimensioni

130 mm x 210 mm

Anno di Pubblicazione

Pagine

Autore

Minoia Claudio

Genere

Lingua

Collana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’orso di Giada e il profumo del gelsomino”