L’invenzione del razzismo
Antichità e medioevo

17.00

Quando e come nasce il razzismo nel mondo occidentale? Per molti studiosi, il razzismo è un’invenzione recente, parallela alla formazione della società moderna.

In realtà Christian Delacampagne mostra, con un’analisi precisa e rigorosa, che le radici del razzismo vanno ricercate nell’Antichità e nel Medioevo. In queste epoche infatti sono nate le prime affermazioni che sono alla base del discorso razzista contemporaneo. È in molti autori del passato che si trovano le prime considerazioni che serviranno poi a sostenere il gesto che fonda e impone l’esclusione basata sulla presunta inferiorità dei ‘diversi’ (gli schiavi, la donna, i neri, gli ebrei).

Seguendo questo studio, appare come il razzismo abbia un carattere antico, inquietante e ossessivo, che si delinea proprio là dove nasce la cultura e la razionalità dell’Occidente.

Questo libro può essere uno strumento per capire meglio il razzismo di oggi e permette forse di opporsi con maggior efficacia a un fenomeno che si manifesta con sempre più odiosa ossesività.

Anno di Pubblicazione

ISBN

Dimensioni

150 mm x 230 mm

Pagine

Lingua

Autore

Delacampagne Chrisitan

Traduttore

Prada Carlotta

Genere

Collana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’invenzione del razzismo
Antichità e medioevo”