Leggere L’universale singolare di Sartre

9.00

A metà degli anni Sessanta del secolo scorso Jean-Paul Sartre era impegnato in una profonda rielaborazione delle tesi esistenzialiste espresse nelle opere che, un ventennio prima, avevano sancito la sua fama filosofica internazionale. Esattamente a quel periodo risale L’universale singolare, testo composto per una conferenza dedicata a Søren Kierkegaard, il «cavaliere della soggettività». La riflessione sull’eredità del filosofo danese e sul doppio statuto (oggettivo e soggettivo) della condizione umana diviene occasione per un meditato ripensamento – manifestamente post-umanistico – del senso dell’«umano». Pur realizzandosi via via in forme storicamente definite, l’essere umano è sempre da fare e sempre si rifà.

ISBN

Anno di Pubblicazione

Note
Dimensioni

110 mm x 170 mm

Pagine

Lingua

Autore

Cambria Florinda

Curatore
Traduttore
Genere

Collana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Leggere L’universale singolare di Sartre”