Leggere il Saggio sulla libertà di John Stuart Mill

10.00

Pubblicato nel 1859, il Saggio sulla libertà è la gemma filosofica di John Stuart Mill, «pensatore engagé, uno dei più radicali nell’Europa del suo tempo» (N. Urbinati). Nel libro di Mill è possibile rintracciare un’esortazione al pensiero che solo i capolavori sanno donare: che cosa significa essere liberi? A che cosa aspiriamo quando pretendiamo maggiore libertà? Fin dove si può spingere la nostra libertà? È una proprietà dell’individuo, fruibile anche nel perfetto isolamento? Oppure, la libertà si dà veramente come tale solo in relazione agli altri?
E chi è libero dalle catene è davvero padrone di sé, se non dispone di risorse che danno valore e sostanza alla sua libertà? Nel saggio di Mill non ci sono, per fortuna, risposte definitive a tutte queste domande, ma vi è una prospettiva che, messa in relazione con altri suoi scritti, aiuta a meditare su un concetto che l’usura del tempo pare aver reso una moneta logora: libertà.
Il commento qui proposto mira a staccare Mill, almeno in parte, dal liberalismo classico, per mostrare la sua apertura riformista al socialismo.

Dimensioni

110 mm x 170 mm

Anno di Pubblicazione

ISBN

Lingua

Genere

Autore

Albasini Daniele

Collana

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Leggere il Saggio sulla libertà di John Stuart Mill”

12 − 3 =