Leggere La persuasione e la rettorica di Michelstaedter

Autore: Sanò Laura

9.00

All’età di soli 23 anni, dopo aver completato la stesura della sua tesi di laurea in filosofia, Carlo Michelstaedter (Gorizia, 1887-1910) decide di togliersi la vita, con un gesto che ancora oggi resta in larga misura inspiegabile. La Persuasione e la rettorica, titolo della dissertazione di laurea lasciata a mo’ di testamento, è diventata oggetto di grande interesse da parte degli studiosi, i quali ne hanno riconosciuto la grande originalità e forza teoretica. Nell’apparente dualismo tra persuasione e rettorica si dispiega il tentativo di comprendere il senso della vita, nella sua irriducibile contraddittorietà. E se la persuasione rappresenta la via che conduce al recupero della propria autenticità, la rettorica è il luogo della resa di fronte ai bisogni e alle necessità, alle convenzioni e alle istituzioni, che rendono l’uomo schiavo. L’analisi dell’opera di Michelstaedter proposta in questa edizione riconduce ad una riflessione responsabile sulla vita, sul dolore e sulla morte come connotati imprescindibili che da sempre accompagnano la condizione umana, istituendo anche un confronto con i punti alti del panorama filosofico contemporaneo, in particolare Leopardi, Schopenhauer, Nietzsche e Heidegger.

ISBN

Anno di Pubblicazione

Note
Dimensioni

110 mm x 170 mm

Pagine

Lingua

Autore

Sanò Laura

Curatore
Traduttore
Genere

Collana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Leggere La persuasione e la rettorica di Michelstaedter”