Regicide in Shakespeare and Milton: Richard II (1595) and Eikon Basilike/Eikonoclastes (1649)

Autore: Piazza Antonella

 

ATTENZIONE, solo versione digitale: file pdf non stampabile né modificabile.

1.99

ABSTRACT

Durante il primo decennio della Rivoluzione i puritani distrussero con furia iconoclasta i teatri pubblici elisabettiani (compreso il Globe di Shakespeare), ma Milton il puritano continuò a ricordare con riverenza nelle sue opere lo spirito di Shakespeare. Dopo la Restaurazione Shakespeare non era più lo stesso per nessuno tranne che per Milton che ne condivise il radicalismo illuminato. Dunque anche nel suo ‘periodo in prosa’ – il tempo della sua scrittura con ‘la mano sinistra’ – Milton subì l’influenza di Shakespeare come si dimostra qui accostando attraverrso una lettura comparata Eikonoclastes e Richard II.

In 1640s the Puritans crashed to the ground the playhouses (Shakespeare’s Globe included), but “the Puritan Milton” cultivated and worshipped in his mind and in his words Shakespeare’s soul. After the Restoration Shakespeare was not the same anymore for anyone except Milton who shared with him his enlightened radicalism. Even in his ‘prose period’ – the time of his ‘left-hand’ production – Milton was influenced by Shakespeare as it is proved by the relationship between Eikonoclastes and Richard II.

 

Collana

Anno di Pubblicazione

Dimensioni

170 mm x 240 mm

AutoriVari

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Regicide in Shakespeare and Milton: Richard II (1595) and Eikon Basilike/Eikonoclastes (1649)”

diciannove − quattordici =