Le neuroscienze e il diritto

Curatore: Santosuosso Amedeo

16.00

Le neuroscienze promettono di svelare le correlazioni tra attività mentale e corporeità biologica: una novità scientifica straordinaria che ha effetti anche nel campo del diritto. Ci si chiede, cioè, se l’insieme delle norme giuridiche siano ormai superate, e sia necessario elaborare concetti e soluzioni totalmente nuovi, o se, invece, i nuovi problemi sollevati potranno essere inquadrati usando le categorie ereditate dal passato.

Questo volume, il primo in Italia, raccoglie i lavori del primo evento specificamente dedicato all’impatto delle neuroscienze sul diritto: il convegno “Le neuroscienze e il diritto” (Milano, 19 dicembre 2008), organizzato dal Centro di Ricerca Interdipartimentale ECLSC (Università di Pavia), in collaborazione con la Corte d’Appello, il Tribunale di Milano e il Collegio Ghislieri.

 

Testi di Oliver Goodenough, Tade M. Spranger, Gilberto Corbellini, Stephen Morse, Marta Bertolino, Luisella de Cataldo, Amedeo Santosuosso, Luigi Ferrarella, Gianna Milano, Barbara Bottalico e Sara Azzini.

Anno di Pubblicazione

ISBN

Dimensioni

170 mm x 245 mm

Pagine

Lingua

Autore

AA.VV.

Curatore

Santosuosso Amedeo

Genere

,

Collana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le neuroscienze e il diritto”