Domina Doctrix
Pioniere della cultura e del sociale nell’Università di Pavia

15.00

Domina Doctrix, cioè “Signora Dottrice”, è il titolo assegnato alla prima laureata dell’Università di Pavia, Maria Pellegrina Amoretti, che nel 1777 venne proclamata dottore in utroque jure.

A partire da questa prima figura storica, molte laureate si sono succedute e tra queste alcune che hanno saputo, con il loro impegno e il loro studio, lasciare un vivo ricordo del loro operato.
Ecco quindi i ritratti di Maria Giudice, socialista e militante politica, Anna Kuliscioff, fondatrice del partito socialista italiano, Jenny Kretschmann Griziotti, scienziata e naturalista, Giuseppina Bakhita, la prima laureata africana in Italia, Eva Mameli Calvino, botanica, Maria Corti, scrittrice e filologa, Harriet Martineau e Charlotte Perkins Gilman, scrittrici e femministe.
Una serie di figure femminili che hanno legato la loro vita all’impegno di studio e di ricerca arrivando a conseguire un brillante successo come studiose, scrittrici o scienziate.

Il volume raccoglie una serie di saggi che analizzano il contributo di una ventina di donne che hanno studiato o insegnato all’Università di Pavia, accompagnando il testo con una ricca scelta di foto e di immagini di documenti d’epoca.
I testi sono opera di studiose e docenti dell’Università di Pavia.

ISBN

Dimensioni

170 mm x 240 mm

Anno di Pubblicazione

Pagine

Autore

AA.VV.

Curatore

Favalli Luigia, Maffei Jessica, Mosconi Bernardini Paola

Lingua

Collana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Domina Doctrix
Pioniere della cultura e del sociale nell’Università di Pavia”