è Professore di Pedagogia presso il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia e Filosofia dell’Università di Cagliari. Studiosa del pensiero di Gaston Bachelard e della relazione tra educazione e epistemologia, ha poi dedicato numerosi volumi allo studio della pedagogia in psichiatria e in educazione, con una particolare attenzione all’opera e al pensiero di L. Binswanger. I suoi studi più recenti vanno dall’ermeneutica come possibile approccio alla pedagogia, al tema della crisi del soggetto moderno e al problema dell’alterità e della differenza, ai fondamenti della cura in pedagogia, ai concetti di vita, esistenza e tempo come contesto ontologico dei processi educativi e formativi, fino alle ultime opere che riguardano il tema dello straniero, la condizione umana tra vuoto, esistenza e cura, e infine il problema della morte, la sua rimozione e l’urgente necessità di creare una pedagogia della morte.

 

is Professor of Education at the Department of Pedagogy, Psychology and Philosophy at the University of Cagliari. Scholar of the thought of Gaston Bachelard and the relationships between Education and epistemology, she has then dedicated several volumes to the theme of education in psychiatry and teaching, with particular attention to the thought and work of L. Binswanger. Her more recent studies range from hermeneutics as a possible approach to pedagogy, to the theme of the crisis of the subject of modernity and to the problem of otherness and difference, to the foundations of care in pedagogy, to the concepts of life, existence and time as ontological background of educational and training processes, until the final works regarding the theme of the stranger, the human condition between emptiness, existence and care, to reach then the issue of death, its removal and the urgent need to create a pedagogy of death.