L’‘esperimento Milgram’ applicato a «La visita della vecchia signora» di Friedrich Dürrenmatt, «Fratello Eichmann» di Heinar Kipphardt e «Cento giorni» di Lukas Bärfuss

Autore: Spedicato Eugenio

 

ATTENZIONE, solo versione digitale: file pdf non stampabile né modificabile.

1.99

ABSTRACT

L’articolo applica l’‘esperimento Milgram’ (dal nome del famoso psicologo sociale Stanley Milgram), considerato nei suoi parametri fondamentali, ad alcune opere letterarie contemporanee della letteratura di lingua tedesca, ossia La visita della vecchia signora di Friedrich Dürrenmatt, Fratello Eichmann di Heinar Kipphardt, Cento giorni di Lukas Bärfuss. In esse vengono messe in scena situazioni e figurazioni direttamente riconducibili alla questione del male, della colpa e della responsabilità morale. Lo scopo principale del presente lavoro è mostrare come sia possibile identificare nelle opere considerate o eventualmente in altre il comune schema della deliberazione del male, che comporta la compresenza di cinque elementi fissi, proprio come nell’‘esperimento Milgram’: l’autorità carismatica a cui non si può non ubbidire, l’ideologia che giustifica la violenza, il gregario o aiutante, che deve eseguire il compito di infliggere la punizione violenta, lo strumento fisico, con cui attuare la punizione, e infine la cavia, ossia la vittima designata, una sorta di cavia da laboratorio. Quest’ultima, per conservare la sua dignità, non dovrebbe però mai generare il sospetto per cui, a ruoli invertiti, avrebbe potuto prendere il posto dell’autorità carismatica o del gregario/ aiutante.

The present article applies the so-called ‘Milgram’s experiment’ (from Stanley Milgram, the famous psychologist), considered just in its fundamental parameters, to some contemporary literary works of the German speaking literature: Friedrich Dürrenmatt’s Der Besuch der alten Dame, Heinar Kipphardt’s Bruder Eichmann and Lukas Bärfuss’s Hundert Tage. In all of them appear situations and figurations directly inherent to the thematics of evil, fault and moral responsibility. The principal aim of the present article is to show the concrete possibility of identifying in these or other similar literary works a common pattern, that of evil’s deliberation. Such pattern, just like in Milgram’s experiment, involves five instances: the charismatic authority, to whom obedience is due, the ideology of violence, the subordinate, charged with the responsibility of inflicting violent punishments, the physical instrument used to give punishment and finally the victim abused as a lab rat. Last one should actually never generate suspicion that, if roles were inverted, it would take the place of the charismatic authority or of its subordinate.

 

 

Collana

Anno di Pubblicazione

Dimensioni

170 mm x 240 mm

AutoriVari

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’‘esperimento Milgram’ applicato a «La visita della vecchia signora» di Friedrich Dürrenmatt, «Fratello Eichmann» di Heinar Kipphardt e «Cento giorni» di Lukas Bärfuss”

tre × 3 =