C’eravamo eccome

9.00

Sfoglia la lista dei desideri

«Aveva manine da 6 mesi; braccine di una bimba di 6 mesi; il cuoricino e i polmoncini piccolini, un fegato minuscolo. La pancia, le guance, la spina dorsale di una bambina di 6 mesi. I muscoletti e i polpastrelli erano quelli di una bimba di 6 mesi. Avevano 6 mesi le sopracciglia da lisciare sulla punta delle dita per appoggiarla nel sonno. È stata ripescata dal mare gelido su cui era esploso il gommone di disperati, poi l’hanno congelata nel frigorifero di un obitorio italiano…» Così l’autore dedica la sua storia alla sconosciuta bambina kossovara: un racconto immaginario (o profetico?) su un’Italia sopravvissuta a una guerra civile che ha traformato completamente la percezione della situazione politica e sociale del paese, un’Italia segnata da uno scontro politico complesso e cruento. Forse non ci siamo accorti di qualcosa che è accaduto. L’autore è un noto giornalista e addetto stampa: i temi affrontati, anche se narrativamente, potrebbero creargli qualche problema.

ISBN

Anno di Pubblicazione

Note
Dimensioni

110 mm x 170 mm

Pagine

Lingua

Autore

Elli Gian Piero

Curatore
Traduttore
Genere

Collana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “C’eravamo eccome”