Il «Thyeste» di Roland Brisset (1589): dal teatro mitologico all’attualità civile

1.99

Partendo da un confronto testuale fra la tragedia di Seneca Thyestes e la versione francese di Roland Brisset (1589), l’articolo prende in considerazione due temi caratterizzanti l’opera: la tirannide e l’orrore. Le scelte stilistiche e linguistiche operate dallo scrittore francese rivelano che la vicenda mitica rappresentata può essere letta come immagine del contesto storico-sociale francese del secondo Cinquecento, dominato delle guerre civili e di religione. Un colore cristiano nella traduzione dal latino, la non convenzionalità dei riferimenti mitologici e una prevalenza del pathos oratorio sul pathos tragico collocano il Thyeste di Brisset nella sensibilità e nell’estetica rinascimentali.

This article considers the Renaissance version of Seneca’s tragedy Thyestes written by Roland Brisset in 1589; it focuses on two themes characterizing this work: tyranny and horror. By analyzing Brisset’s stylistic and linguistic choices, we can see that the writer born in Tours has read this myth as an image of late 16th-century French historical and social context, deeply marked by civil and religious wars. A Christian colour in the translation from Latin, several non-conventional mythological references and a greater presence of oratorical pathos than tragical pathos, set up Thyeste by Brisset in Renaissance sensibility and aesthetics.

Collana

Anno di Pubblicazione

Dimensioni

170 mm x 240 mm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il «Thyeste» di Roland Brisset (1589): dal teatro mitologico all’attualità civile”